Michele Provinciali, l’oggetto e la comunicazione

Focus Designer
Condividi l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Talento specifico di Michele Provinciali è stato quello di essere il primo, nella sua generazione, a comprendere il valore della forma come caratteristica propria dell’oggetto, nell’ambito della comunicazione. Sapeva affiancare, nei suoi lavori pubblicitari, il concept meticolosamente studiato alla suggestione scaturita dall’ora e dal luogo dove le sue campagne erano elaborate. Esempio perfetto, la pagina pubblicitaria dedicata alla Poltrona Sanluca, disegnata dai fratelli Castiglioni e prodotta da Dino Gavina, dove la presenza degli strumenti musicali, gAccademia di Brera, oggetti Kartellli ottoni, che nella propria levigatezza e flessuosità mettono in risalto i valori principali del design del mobile è frutto “del passaggio casuale di una banda di paese durante la sessione fotografica”. La capacita di Provinciali di sapere cogliere un momento casuale e insolito, in un scena già programmata, dimostra la sua capacità di sapere uscire da schemi precostituiti, per allargare il pensiero creativo e di comunicazione. L’attenzione alla forma tipica di Provinciali non si esaurisce nella fedeltà alla situazione concreta del suo ritrovamento nei quotidiani oggetti d’uso: ma si espande nell’icasticità che riesce a far trasmettere loro, nel senso armonico generato dalla loro disposizione spaziale, nella dimensione narrativa che sa far assumere alla loro composizione. Le immagini che accompagnano l’articolo mettono in risalto tutti questi aspetti più delle parole: mostrandone la continuità nel tempo e l’elevazione a criteri pratici di una vera e propria poetica visiva.

Objectivemagazine


Condividi l'articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •